LO SQUAT

LO SQUAT

 

LO SQUAT

 

Lo squat è un esercizio fondamentale per il nostro benessere ed è in grado di migliorare notevolmente la nostra elasticità e di mantenere le anche, la schiena e le ginocchia in salute anche in età avanzata, non solo non provoca danni, ma aiuta a riabilitare le ginocchia delicate, instabili o danneggiate.

Lo squat non è stato inventato da nessuno e non è nato per la palestra o per il bodybuilding, è semplicemente un elemento vitale e funzionale della nostra esistenza, esso non è altro che la nostra postura da seduti, basti pensare che molto tempo fa non esistevano le sedie, e il movimento di sollevamento dalla posizione seduta a quella in piedi è semplicemente uno squat.

Ormai nel mondo industrializzato non si può fare almeno di sedie, divani sgabelli e anche il gabinetto ci hanno fatto dimenticare l’uso degli squat, questo provoca una perdita di mobilità che contribuisce all’invecchiamento.

Spesso molti medici consigliano di non eseguire gli squat, in realtà si tratta solo di ignoranza, perché se a essi si dovesse chiedere come far rialzare il paziente dal gabinetto non saprebbero rispondere.

Altra bufala affermata da molti medici o allenatori è che il ginocchio non dovrebbe mai piegarsi oltre 90 gradi, sfido chiunque a raccogliere una penna da terra senza piegare molto le ginocchia.

Questo non vuol dire che non ci si può infortunare compiendo degli squat, anzi l’eseguire degli squat errati porta a danneggiare le ginocchia o la schiena.

 

Dal punto di vista atletico, lo squat è l’esercizio per antonomasia per l’estensione dell’anca. Un’ estensione potente e controllata è necessaria per sviluppare una capacità atletica di alto livello.

 

Naturalmente il punto di inizio per questo allenamento è lo squat a corpo libero, senza nessun peso. Bisogna assimilare bene tutti i vari punti per eseguire uno squat perfetto e senza errori e solo dopo aver padronanza del gesto tecnico si potrà iniziare ad allenarsi aggiungendo il bilanciere con dei pesi per poter eseguire “back squat”, “front squat”, “overhead squat” e altri.

Ecco alcuni suggerimenti su come eseguire in modo sicuro lo squat:

  • I piedi devo avere l’ampiezza delle spalle e leggermente rivolti verso l’esterno,
  • la testa deve guardare l’orizzonte, non guardare a terra,
  • inarcare la curva lombare,
  • mantenere gli addominali tesi,
  • muovere il sedere all’indietro e verso il basso,
  • ginocchia allineate ai piedi, rivolgerle sempre verso l’esterno (MAI ALL’INTERNO),
  • fare molta pressione sui talloni,
  • sollevare le braccia verso l’esterno e verso l’alto durante la discesa,
  • di profilo la testa si muove dritta verso il basso, mai in avanti,
  • fermarsi quando la piega dell’anca si trova sotto il ginocchio,
  • stringere glutei e femorali quando ci si alza,
  • utilizzare ogni muscolo possibile,
  • terminare l’esercizio perfettamente dritti.

Gli errori più comuni e assolutamente da non compiere sono: la perdita della curva lombare, lo sguardo verso il basso, sollevare i talloni, posizione errata di petto e spalle, non rompere il parallelo e la incompleta estensione dell’anca.