L’ IMPORTANZA DELLA MOBILITA’ DELLA SPALLA

L’ IMPORTANZA DELLA MOBILITA’ DELLA SPALLA

Ottobre 1, 2018 Salvatore

source: powerdot

L’ IMPORTANZA DELLA MOBILITA’ DELLA SPALLA

 

Nel Crossfit, avere una range limitato di mobilità, porta ad avere difficoltà nel compiere correttamente alcuni movimenti e a volte anche fastidiosi dolori articolari.

Ad esempio quando facciamo gli overhead snatch, pull up e altro ancora, serve una buona mobilità della spalla. In pratica facendo Crossfit e non solo (anche negli altri sport è cosi) quando mettiamo sotto sforzo il muscolo o i vari muscoli avviene un processo che “rompe“ le fibre muscolari così il tuo corpo cerca di guarirlo immettendo in quelle “rotture” dei minerali.

Se rimani immobile a lungo questi minerali depositano del calcio cicatrizzando queste rotture e cosi la prossima volta che andrai ad usare quel muscolo ti sentirai legato e rigido e noterai una diminuzione del movimento.

Per evitare questo devi concentrarti ed allenarti nella mobilità.

La mobilità è la pratica dove vai a trovare punti di tensione e rilascio permettendo al muscolo di allungarsi e muoversi meglio.

Facendo questi movimenti immetti il flusso di sangue nei muscoli prevenendo quei depositi minerali e aiutando i muscoli a recuperare.

 

Analizziamo come mobilitare tre aree principali delle spalle.

 

PRIMO ESERCIZIO

 

Ti serviranno una pallina da tennis o da massaggio.

Sdraiati su di un lato con la pallina, ci sono due punti dove questo esercizio lavora, il primo è l’estremità inferiore del muscolo, trovato questo punto siate cauti e con gentilezza stendete il braccio parallelo al pavimento con il palmo rivolto verso l’alto, da qui portatelo avanti a voi poi ritornate alla posizione di set up, fate questo movimento per 6 volte. Ripetete sul lato opposto.

 

SECONDO ESERCIZIO

 

Per fare questa parte dell’esercizio posiziona la palla tra il deltoide e il petto. Una volta trovata la posizione sdraiati a pancia sotto. Forma un angolo di 90° tra braccio e avambraccio con la mano a pugno, da qui porta la mano davanti alla testa e fallo per 6 ripetizioni, poi passa all’altro braccio.

 

TERZO ESERCIZIO

 

Trova un muro per appoggiarti e posiziona la palla sulla parte superiore della schiena a destra della colonna vertebrale mai oltre. Piega leggermente le ginocchia cosi da aver una pressione sulla palla tale a rilasciare il muscolo. Ora stendi il braccio destro, altezza spalla, così da averla in asse e da li porta il tuo braccio verso l’interno del tuo petto e con la mano sinistra appoggiata sul gomito. Tira il braccio verso il petto e ripeti 6 volte, poi esegui sull’altro lato.