CROSSFIT- COME EVITARE GLI INFORTUNI PIU’ FREQUENTI

CROSSFIT- COME EVITARE GLI INFORTUNI PIU’ FREQUENTI

Infortuni, le articolazioni a rischio

Le persone che praticano CrossFit presentano un dolore muscolare post-esercizio maggiore rispetto ad altri allenamenti, per questo sono necessari cicli di riposo per evitare sovraccarichi e prevenire infortuni. Le articolazioni più sollecitate da questo tipo di allenamento sono le spalle. I livelli intensi di movimento e sollevamento possono portare a dolori fastidiosi o anche alla rottura della cuffia dei rotatori.

Altro punto debole sono le ginocchia visto che sono sollecitate dai continui movimenti di squat e box jump.

Spesso i dolori possono essere associati ad un eccessivo sforzo oppure ad infortuni più seri, come una lussazione della rotula o la rottura del menisco.

Anche il tendine di Achille è molto sollecitato e può  provocare dolore e gonfiore ed in alcuni casi si può arrivare anche a traumi piu gravi come la rottura del tendine che richiede l’intervento della chirurgia per ripararlo.

Ovviamente sollevamenti, salti e piegamenti nel programma del CrossFit possono mettere la schiena a rischio di dolore e stress, soprattutto se si aggiungono ad affaticamento, cattiva forma fisica o mancanza di forza di base. Anche tendini, legamenti e nervi situati nel polso sono molto sollecitati dagli esercizi di CrossFit.

Tendinite alla Cuffia dei Rotatori

Esercizi come i weight lifting, l’Over Head e il clean and jer sollecitano e mettono sotto stress i tendini della spalla. La tendinite alla cuffia dei rotatori si presenta con un dolore acuto sia con l’arto in movimento che a riposo

Dolore Lombare

I movimenti di overhead press o anche gli squat di base possono essere per i crossfitter causa di dolore alla schiena e il programma di allenamento in questo caso dovrà essere temporaneamente modificato con esercizi più leggeri. Prevedendo inoltre sessioni di stretching.

Più il Crossfit diventa popolare più è importante per gli atleti essere sicuri di affidarsi a professionisti che abbiano ricevuto la certificazione rilasciata dal team americano capaci di equilibrare gli allenamenti in base alle capacità individuali ai progressi e agli obiettivi da raggiungere.